Matera


Matera, la Città dei Sassi, è tra le più antiche del mondo, il cui territorio conserva testimonianze di uno sviluppo dell’insediamento umano a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ad oggi.
Rappresenta una storia straordinaria che attraversa oltre 10.000 anni. I Sassi, che costituisco il centro storico si sono evoluti in architetture e strutture sempre più complesse a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia, all’interno di due grandi anfiteatri naturali che sono il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano.

Dal 1993 i Sassi di Matera sono stati riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, primo sito inserito nella prestigiosa lista dell’Italia meridionale.

I Sassi mostrano una architettura unica che racconta la capacità degli uomini di costruire ambienti perfettamente integrati nel contesto naturale, sfruttando al meglio le caratteristiche fisiche e peculiari del contesto come la temperatura costante degli ambienti scavati, la calcarenite stessa del banco roccioso per la costruzione delle abitazioni fuori terra e l’utilizzo dei pendii per il controllo delle acque e dei fenomeni meteorici.

I Sassi di Matera sorgono su uno dei versanti di un canyon scavato nel tempo dal torrente Gravina.
Sull’altro versante si estende il Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, il cui paesaggio rappresenta lo stato originario dei luoghi.
Il Parco conserva gli insediamenti più antichi del territorio.
Tra questi la Grotta dei Pipistrelli i cui ritrovamenti paleolitici sono conservati presso il Museo Nazionale Domenico Ridola a Matera, i villaggi neolitici di Murgecchia, Murgia Timone e Trasanello, e oltre un centinaio di Chiese Rupestri.